Prodotti cosmetici contenenti CBD da Cannabis

 

CBD: che cos’è e quali sono le sue proprietà curative

Il cannabidiolo è la molecola non psicoattiva presente nella pianta di Cannabis sativa, che possiede effetti rilassanti, anticonvulsivanti, antidistonici, antiossidanti, antinfiammatori, favorisce il sonno ed è distensivo contro ansia e panico.
L’interesse per la canapa (Cannabis sativa L. non farmacologica) per la cura della pelle e l’uso cosmetico è dovuto all’alto contenuto di olio, in particolare agli acidi grassi insaturi, contenuto nei semi della pianta che presenta effetti tecnologici e terapeutici. (1)

L’olio di canapa viene impiegato nella preparazione di lozioni per il corpo, saponi e altri prodotti per la cura della pelle. Gli acidi grassi essenziali (EFA) che vengono utilizzati dal corpo per costruire e mantenere cellule sane (in particolare le membrane) lavorano direttamente sulle cellule epidermiche, entrando negli strati lipidici della pelle secca. Gli EFA riparano anche i danni alla pelle, promuovendo la guarigione di ferite e ustioni e sono antibiotici. La ricerca ha dimostrato che gli EFA sono trattamenti efficaci per dermatite atopica, eczema e psoriasi (Fitzpatrick, 2000). (2)

CBD come ingrediente in prodotti cosmetici – Regolamento EU

L’olio di semi di Cannabis sativa, è consentito per l’uso in cosmetica, a condizione che il livello di THC non superi lo 0,2%. Inoltre, anche altre tipologie di estratto ottenute dai semi della pianta di Cannabis sativa, possono essere utilizzati in cosmetica. Tra questi ci sono polveri, estratti secchi e idrolati. Ma dal punto di vista normativo il cannabidiolo può essere impiegato per usi cosmetici?

Cannabidiolo – derivato da estratto o tintura o resina di cannabis
Il cannabidiolo, che viene preparato come estratto o tintura o resina di cannabis, non è consentito per l’uso in cosmetica. Allegato II del regolamento (CE) n. 1223/2009 relativo ai prodotti cosmetici. Tuttavia, il CBD naturale può essere utilizzato nei cosmetici se è ottenuto da cannabis, resina di cannabis, estratti di cannabis e tinture di cannabis provenienti da semi e foglie che non sono accompagnati dalle cime fruttifere della pianta di cannabis e se il livello di THC non supera lo 0,2%.

Cannabidiolo – prodotto sinteticamente
Il cannabidiolo, prodotto sinteticamente, può essere utilizzato in prodotti cosmetici.

CBD l’uso nei prodotti cosmetici

La presenza in commercio di prodotti cosmetici contenenti CBD è sempre più diffusa. Il successo di questo tipo di prodotti si sta rapidamente espandendo, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti tanto che si prevede che il mercato del CBD abbia un valore approssimativo di $22 miliardi nell’anno 2022. Le previsioni del mercato sono a favore dei prodotti di bellezza e cura della persona. Inoltre il CBD ha un enorme potenziale di sviluppo all’interno di prodotti di fascia luxury, con una presentazione ed un packaging design moderno ed elegante.

Vuoi creare una nuova linea di prodotti cosmetici? scopri subito come fare.

 Il packaging riveste un ruolo fondamentale in questa tipologia di prodotti dato che deve essere sicuro e sigillato e in molti stati è richiesto che l’imballaggio sia a prova di bambino. In aggiunta a ciò è sempre trainante la tendenza a sviluppare packaging sostenibili e completamente riciclabili.

 

Fonte:

  1. Hemp (Cannabis sativa L.) as a Resource for Green Cosmetics: Yield of Seed and Fatty Acid Compositions of 20 Varieties Under the Growing Conditions of Organic Farming in Austria Christian R. Vogl Helga Mölleken Gunilla Lissek-Wolf Andreas Surböck Jörg Kobert
  2. THC in Hemp Foods and Cosmetics: The Appropriate Risk Assessment by James Geiwitz, Ph.D., and the Ad Hoc Committee on Hemp Risks January 15, 2001

CosIng
Cosmetic Business