Esfoliazione e scrub cosmetici

Lo stato corneo, lo strato più esterno della pelle, viene rinnovato in continuazione per desquamazione. Questo naturale processo prevede il distaccamento dello strato corneo in scaglie che lascia spazio ai cheratinociti più giovani che via via migrano verso la superficie. Si tratta di un turn over fisiologico che tende a rallentare col trascorrere del tempo.
Una periodica esfoliazione effettuata con prodotti cosmetici adatti supporta il naturale processo di rimozione dello strato corneo in eccesso. L’aspetto e la struttura della pelle risultano migliori, inoltre il turnover cellulare e la circolazioni vengono stimolati.

Il mercato globale vede un costante incremento dell’utilizzo e della produzione di prodotti esfolianti in quanto contribuiscono a ottenere un incarnato più luminoso e un effetto antiage.
Anche la presenza a scaffale di prodotti con formulazione green caratterizzata da ingredienti naturali, sostenibili e a basso impatto ambientale è in forte aumento.
Ad oggi esistono valide soluzioni che permettono la produzione e l’utilizzo di scrub contenenti prodotti naturali o di derivazione naturale, ottimali alternative alle microplastiche.

Dimensione e abrasività

La scelta dell’agente esfoliante da inserire nella formula deve considerare la dimensione delle particelle e il loro potere abrasivo. Inoltre è indispensabile che la materia prima impiegata non graffi o danneggi la pelle.
Particelle con dimensioni molto piccole, tra 5 e 30 µm, sono utilizzate per la produzione di detergenti e saponi, al di sotto di 100 µm per i prodotti destinati all’esfoliazione del viso. Particelle con dimensioni maggiori comprese tra 100 e 700 µm sono adatte per il trattamento del corpo e quelle tra 500 fino a 2000 µm vengono impiegate nei prodotti per esfoliazione di zone particolarmente ispessite e non delicate, come i piedi.
L’abrasività delle particelle esfolianti dipende dalla loro durezza. Hanno azione molto blanda foglie e fiori, più forte le particelle derivanti da frutta, semi, noccioli e cere. Infine esfolianti con maggiore capacità abrasiva sono i minerali.

Esfolianti meccanici naturali

Sono molteplici le sostanze naturali che vengono impiegate come esfolianti naturali.
Gusci di noce: cocco, albicocca, nocciola, mandorla, semi di cacao, karitè, argan, etc.
Semi e cereali: caffè, fragola, fico, papavero, kiwi, guaranà, avocado, etc.
Fiori, foglie e corteccia: lavanda, rosa, tea tree, bambù, alghe, etc.
Frutti: cocco, mandorla, bucce di agrumi, etc.
Sale e zucchero
Microsfere di cere e oli: jojoba, cera di carnauba, cera di riso, etc.
Minerali: silice, pomice, talco, etc.
Altri derivati naturali: cellulosa modificata, perlite, etc.