COVID-19, igiene delle mani e dermatite

COVID-19 sta per “malattia coronavirus 2019” e si riferisce a un focolaio di infezione respiratoria acuta causata da un nuovo coronavirus.
Poiché il virus in questione è altamente contagioso per via respiratoria e attraverso il contatto con superfici contaminate, la trasmissione e la diffusione nella comunità possono essere ridotte attraverso la pratica dell’igiene delle mani regolare e diligente.

Una frequente igiene delle mani implica un’esposizione prolungata all’acqua e ad altri agenti chimici o fisici e può indurre diversi cambiamenti patofisiologici nella struttura della pelle, che vanno dallo sviluppo della xerosi cutanea, alla rottura della barriera epidermica, alla compromissione dei cheratinociti e successivo rilascio di citochine proinfiammatorie con l’attivazione del sistema immunitario cutaneo.
Possono verificarsi quindi effetti dermatologici negativi, come eccessiva secchezza della pelle o persino dermatite da contatto (in particolare il sottotipo irritante e, in misura minore, il sottotipo allergico), specialmente in soggetti con una storia di dermatite atopica.

Complessivamente, questi disturbi della pelle sono indotti da vari meccanismi fisici, chimici e immunologici. Quando vengono implementate misure di diligente igiene delle mani come richiesto in questo particolare momento, questi meccanismi possono essere attivati ​​principalmente dal seguenti circostanze.

– Uso ripetuto di saponi, tensioattivi, detergenti o solventi per la pulizia domestica.
L’esposizione ripetuta a queste sostanze può portare a dermatite cronica, principalmente a causa della loro capacità di rimuovere i lipidi superficiali della pelle, danneggiare le proteine ​​della pelle, denaturare la cheratina epidermica e persino indurre un’alterazione della membrana cellulare dei cheratinociti.

– Uso ripetuto di disinfettante per le mani a base di alcol.
L’uso frequente di questi prodotti può anche provocare secchezza e irritazione della pelle.

– Uso prolungato di guanti protettivi.
Può generare eccessiva sudorazione e aumento dell’umidità, aumentando così ulteriormente la risposta infiammatoria provocata alle sostanze irritanti.

– Esposizione prolungata della pelle all’acqua e all’ambiente umido.
Si crea un esteso gonfiore dello strato corneo e un’interruzione nella membrana lipidica; ciò aumenta la permeabilità e la sensibilità della pelle alle sostanze irritanti fisiche o chimiche

Queste condizioni della pelle sono perfettamente gestibili e l’applicazione di una crema idratante e lenitiva, dedicata al ripristino della barriera immediatamente dopo aver lavato le mani o dopo aver usato un gel igienizzante e disinfettante.

Crea la tua crema mani. Configura il tuo prodotto e calcola il preventivo on line.

Fonte:
Beiu C, Mihai M, Popa L, et al. (April 02, 2020) Frequent Hand Washing for COVID-19 Prevention Can Cause Hand Dermatitis: Management Tips. Cureus 12(4): e7506. DOI 10.7759/cureus.7506